Dintorni di Scanno

   Welcome to Scanno - L'Aquila - Abruzzi - Italy - "The Pearl of Abruzzo"

Home / Mappa Portale di Scanno / Come Arrivare a Scanno / Scanno si presenta / Scheda di Scanno / Cenni Storici su Scanno / Monumenti e siti artistici / Tradizioni e Cultura / Artigianato Locale / Prodotti Tipici / Dintorni di Scanno / Galleria Immagini / Cartoline dal passato / Suoni e colori di Scanno / Scanno: curiosità / Attrazioni Turistiche / Eventi e Manifestazioni / Alberghi e Hotels a Scanno / Ristoranti a Scanno / Appartamenti in affitto-Lodge / Numeri Pubblica Utilità / Esercizi Commerciali Scanno / Links / Notizie e Novità / Le Vostre Foto Ricordo / Scannesi nel mondo / Recensioni di Scanno.org / Motori di Ricerca / Ricerca Informazioni / Commenti / Richiesta Informazioni / Ringraziamenti

     Precedente Home Successiva 

E-mail: info@scanno.org - © 2001-2012 - Il Portale di Scanno (AQ) - Abruzzo - Italia

 

 

Comune di Scanno

 

 

 

 

 

Autolinee Regionali

Pubbliche Abruzzesi

 

Sito ufficiale del Turismo Italiano

 

 

Tipiche Case Scannesi

 

 

Scanno in autunno

 

 

scanno_case_01.jpg (79778 byte)

La Casa - ambiente d'altri tempi

 

 

 

Scanno d'altri tempi

 

 

 

 

Il Lago

 

 

 

 

 

 

Curiosità a Scanno

 

 

 

• Home •
• Mappa Portale di Scanno •
• Come Arrivare a Scanno •
• Scanno si presenta •
• Scheda di Scanno •
• Cenni Storici su Scanno •
• Monumenti e siti artistici •
• Tradizioni e Cultura •
• Artigianato Locale •
• Prodotti Tipici •
• Dintorni di Scanno •
• Galleria Immagini •
• Cartoline dal passato •
• Suoni e colori di Scanno •
• Scanno: curiosità •
• Attrazioni Turistiche •
• Eventi e Manifestazioni •
• Alberghi e Hotels a Scanno •
• Ristoranti a Scanno •
• Appartamenti in affitto-Lodge •
• Numeri Pubblica Utilità •
• Esercizi Commerciali Scanno •
• Links •
• Notizie e Novità •
• Le Vostre Foto Ricordo •
• Scannesi nel mondo •
• Recensioni di Scanno.org •
• Motori di Ricerca •
• Ricerca Informazioni •
• Commenti •
• Richiesta Informazioni •
• Ringraziamenti •

 

 

Previsioni Meteo

su Scanno

 

 

 

 

 

 

 

 

E-Government

Regione Abruzzo

 

 

 

Rete della Cultura Abruzzese

 

 

 

Sistema Museale Telematico Regione Abruzzo

 

 

 

 

 

 

 

Abruzzo è Appennino

 

 

 

Norme in Rete

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Energia Sostenibile per L'Europa

 

 

 

 

 

 

 

Monumenti e Siti Artistici

 

 

 

I Portali dei Palazzi di Scanno

 

 

 

Il Dialetto di Scanno

 

 

 

Tradizioni e Cultura

 

 

 

Le Fontane di Scanno

 

Eventi e Manifestazioni

 

 

 

Scanno_dei_fotografi_poster.jpg (104631 byte)

Scanno dei Fotografi

 

 

 

Pubblicità anni '50 /60 Enit

 

 

 

Dintorni di Scanno

Panorama delle Gole del Sagittario

 

Per giungere a Scanno, nell'Alta Valle del Sagittario, provenendo da Roma o da Sulmona e Pescara, è obbligatorio percorrere una delle più suggestive strade che attraversano l'Abruzzo: la SR. 479 delle Gole del Sagittario.

 

Coloro che giungono in questa zona avendo percorso l'Autostrada A24-A25, una volta usciti a Cocullo, paese noto per l'antica Festa dei Serpari che si svolge ogni anno i primi di maggio, prendendo la SR. 479 in direzione delle Gole del Sagittario si imbatteranno innanzitutto nel caratteristico paesino di Anversa degli Abruzzi, noto ai più per l'ambientazione che volle dare il "Vate", Gabriele D'Annunzio, alla sua tragedia "La Fiaccola sotto il Moggio" nel 1905.

 

Le Gole del Sagittario

 

Superata Anversa, dove peraltro è consigliata una visita alla "Riserva Naturale WWF delle Gole del Sagittario", si prosegue salendo verso Scanno e dopo pochi chilometri si supera il bivio per Castrovalva, piccolo borgo frazione di Anversa a quota 820 mt. slm, appollaiato su uno sperone roccioso sopra il crinale del Monte Sant'Angelo, denominato "Cresta di Castelluccio" .

 

Panorama delle Gole del Sagittario da Villalago

 

 

Proseguendo poi per la SR. 479 delle Gole del Sagittario, dopo pochi chilometri e molte curve, si scorge (sulla destra della strada) un piccolo lago artificiale di sbarramento, con annessa diga dell'Enel costruita intorno al 1928, che definì in tal modo l'attuale conformazione del bacino.

 

Il Lago e l'Eremo di San Domenico

Il Lago di San Domenico a Prato Cardoso

 

Questo piccolo lago, a quota 920mt. slm., prende il nome di "Lago di San Domenico" dall'omonimo Eremo dedicato al monaco benedettino eremita, divenuto poi il patrono di Villalago, che vi si stabilì intorno all'anno 1000.

 

E' tappa d'obbligo, dopo aver attraversato un ponte pedonale, una visita all'Eremo di San Domenico con annessa grotta dove soggiornò il Santo, approfittando anche dell'oasi naturale per una breve e rifocillante sosta ammirando il panorama di Prato Cardoso e godendo della pace dello splendido specchio lacustre circostante.

 

L'Eremo di San Domenico a Prato Cardoso

 

 

Villalago

 

Salendo ancora di poco, fino a quota  930mt. slm., si giunge in vista di Villalago, nell'antica "Valle de Lacu", piccolo paese di c.a. 700 anime arroccato sul Monte Argoneta denominato anche la "Sentinella della Valle del Sagittario", per la sua posizione predominante la vallata sottostante.

 

Panorama di Villalago

 

 

Consigliamo, ovviamente, una visita pedonale a questo delizioso paese la cui particolarità che colpisce immediatamente il turista neofita è la disposizione delle case.

 

Lo stupore per quelle case, allineate, su precipizi e dirupi, svanisce di lì a breve, perchè il paese poi scivola e si adagia sulla ridente valle, dove sorgono i suoi laghi.

 

Villalago

 

 

Prima di tutti, per la sua estensione e bellezza, il Lago di Scanno, situato in massima parte nel territorio di Villalago. Poi il Lago Pio, oasi naturale di uccelli acquatici e meta di bambini e di quanti amano la natura.

 

Dalla piazza principale il paese si arrampica ad anfiteatro sul versante orientale del Monte Argoneta, in una suggestiva sequenza di gradinate, vicoli e piazzette, circondato da montagne con boschi di cerri e faggi, ai confini del Parco Nazionale d’Abruzzo.

 

Salendo su per le scalinate, s’accede al cuore del paese, dove le vestigia antiche della sua storia pulsano ancora di vita. S’incontra subito la Chiesa Parrocchiale, di stile Romanico-abruzzese. Vi si conservano un dipinto in tela del 1521 (I°alt. sin), raffigurante la Madonna del Rosario, e l’altare di San Domenico: prezioso monumento del XII sec. scolpito in pietra.

 

Tipiche case di Villalago

 

Salendo ancora, si giunge alla “Porticella”, dove anticamente era sita una piccola porta che dava l’accesso all’abitato. Inoltrandosi, c’e il vecchio Municipio, costruito nella seconda metà del 1800, dove sorgeva la Chiesa di San Giovanni Battista. La torre campanaria venne trasformata in torre civica e dotata di orologio nel 1887. Da qui si arriva al Palazzo della Cancelleria (XVI sec.), sede dell’antica Università, attualmente adibito ad abitazioni.


Sono ancora visibili i resti di bifore e gli architravi in pietra.
A pochi metri c’è uno dei “suppuort”, le antiche porte che venivano sbarrate per la difesa da eventuali incursioni.


I vicoli, le scalinatelle, gli archi, le case dal sapore antico, creano struggevoli atmosfere d’incantamenti, che diventano sempre più pressanti man mano che si sale per arrivare alla parte più alta del paese. Dopo la Torre delle Libertà (XVI sec.), simbolo delle lotte sostenute dall’ Università contro Belprato di Anversa, vi è ancora un altro ”suppuort”, con tre entrate, e poi una piccola corte per accedere alla chiesetta della Madonna dell’Addolorata, di cui si celebra annualmente e solennemente la festa, con una caratteristica e struggente processione serale.

 

A pochi passi più a monte, troneggia il “Torrione”, che servì da prigione e da torre vedetta sin dall’epoca dell’occupazione longobarda. Nel discendere dal versante opposto si giunge all’Arapezzana, dove è situata la chiesetta di San Michele, costruita, forse, dai Longobardi stessi, quando occuparono l’importante postazione del Monte Argoneta.

 

Villalago vista da Lago Pio

 

 

Lasciando Villalago, e andando verso Villalago Riviera, a pochi passi dalla piazza si incontra la Chiesa di Santa Maria, fatta costruire dai monaci di San Pietro in Lago e ricostruita, con alcune modifiche, nel 1575.


Villalago Riviera è l’abbraccio e la continuità tra Villalago e il suo Lago.


A tutto questo si uniscono una cordiale ospitalità, un ambiente pulito ed integro, aria pulita e una cucina tipica e genuina.  
 

 

Panorama da Villalago Riviera

 

 

fonte: libera riedizione a cura di Scanno.org - Sito web del Comune di Villalago - varie brochures della zona.

 

Altre informazioni su Villalago da Internet:

http://www.comune.villalago.aq.it/ - Sito ufficiale del Comune di Villalago

http://www.villalago-abruzzo.org - Il Portale di Villalago, un borgo tra le acque...

http://www.sandomenicoabatevillalago.it - Sito amatoriale sulla storia di Villalago e del Santo protettore San Domenico Abate

 

Il Lago di Scanno

Lago di Scanno - tramonto estivo

 

FEE - Bandiera Blu 2004-2005-2006-2007

Il Lago di Scanno, originatosi per una frana staccatasi dal Monte Genzana, che ha sbarrato il corso del fiume Tasso in epoca post-glaciale, è situato a 930 mt. di quota slm., ha coste molto ridotte, adibite a spiagge ma quasi prive di sabbia. Si trova a valle del paese di Scanno, ed è il lago naturale più grande della regione.

Il lago presenta da alcune visuali la forma di cuore, come ad esempio dal belvedere di Frattura Nuova. Il centro disabitato di Frattura Vecchia invece è sito sulla "frattura" del Monte Genzana che ha dato origine al lago.

Il lago non ha emissari apparenti perché il fiume Sagittario percorre un tratto sotterraneo a causa di un fenomeno carsico e fuoriesce dal terreno poco più a valle.

Il lago di Scanno si trova tra la Montagna Grande e il Monte Genzana; per metà è protetto dalla legislazione del Parco Nazionale d'Abruzzo, per l'altra metà la pesca viene mantenuta sotto controllo dal comune di Villalago.

La fauna avicola è composta soprattutto da germani reali e altre anatre selvatiche, falchi pellegrini, falchi di palude, allocchi, gufi, astori, aquile.

La fauna ittica è composta prevalentemente da persici reali e trote

fonte e link: Wikipedia, l'enciclopedia libera

Il Monte Genzana, con la frana e Frattura

 

La Chiesetta del Lago: Santa Maria dell'Annunziata

Lago di Scanno - S.Maria dell'Annunziata

 

Sempre lungo la SR.479 Sannitica sulla sponda sud del lago di Scanno, in una posizione di grande suggestione ambientale, è posta la piccola chiesa di Santa Maria dell'Annunziata, meglio conosciuta come Madonna del Lago.

 

La chiesa è impostata su un'impianto quadrato ad angoli smussati coperto da una cupoletta ribassata non denunciata all'esterno, e presenta tre facciate libere finite a intonaco con aperture in pietra da taglio e cantonali in pietra; il retro è addossato alla parete di roccia.

 

Attiguo alla chiesetta, sul prospetto destro, vi è un piccolo vano un tempo destinato a dormitorio. L'interno subì vari restauri all'inizio del secolo: nel 1903 l'altare primitivo venne sostituito con l'attuale in marmo, disegnato da F.Galassi in uno stile neogotico veneziano, tanto gradito che nel 1911-12 si volle uniformare tutto l'interno a tale stile, comune anche alle finestre laterali.

 

Il progetto fu dello scultore e architetto Ettore Ferrari (1849-1929), celebre per aver realizzato, tra le altre, la statua di Giordano Bruno a Roma e quella di Ovidio a Sulmona.

 

Le decorazioni alle pareti sono opera degli artisti scannesi Arcangelo e Silvio Centofanti, Egidio Berardi e Vittorio Spagnolo, mentre Filippo Ballerini dipinse la volta e i quattro profeti maggiori; i fratelli Cerasoli, maestri intagliatori di Capestrano, realizzarono le due porte lignee. La graziosa tettoia esterna in metallo e il pavimento furono invece offerti dagli Scannesi residenti nel Nord-America.

 

fonte: Scanno Guida storico-artistica alla città e dintorni - Carsa Edizioni2001 Pescara

 

L'Eremo di Sant'Egidio

Scanno - Eremo di S.Egidio

 

Sul colle di Sant.Egidio a 1115 mt. slm., in una zona posta tra il lago ed il centro urbano ai piedi del Monte Genzana, è situata infine al piccola chiesa di Sant.Egidio, nata come eremitaggio per asceti francescani.

 

L'organismo è impostato su un'impianto rettangolare ad aula unica coperto con volte a botte a sesto ribassato; un locale più basso adiacente al lato nord-ovest fungeva forse da dimora per gli eremiti. Il prospetto principale, realizzato in pietra squadrata a vista, sembra rispettare i canoni della facciata fin qui riscontrata a Scanno, ma con alcune particolarità: non vi si trova la tipica divisione orizzontale per mezzo della cornice e l'ingresso è protetto da un piccolo protiro con volte a botte ribassata sporgente da filo di facciata.

 

 

fonte: Scanno Guida storico-artistica alla città e dintorni - Carsa Edizioni2001 Pescara

Visita gli approfondimenti sul Lago di Scanno, nella sezione dedicata di questo sito...

Galleria Immagini del Lago di Scanno...

 

Frattura di Scanno

panorama da Frattura

Tra i luoghi notevoli nelle strette vicinanze del centro abitato di Scanno, a circa 6 Km. lungo la strada provinciale, c'è la piccola frazione di Frattura (nuova), ricostruita tra il 1932 e il 1936 in seguito al terremoto del 1915 che distrusse l'abitato di Frattura Vecchia. Di quest'ultima oggi sopravvivono ancora i suggestivi ruderi a nord dell'anfiteatro del Monte Rava, da cui si può godere una spettacolare vista che dall'alto abbraccia Scanno, il Lago con la scenografica Sella del Monte Terratta e la parte alta delle Gole del Sagittario in direzione di Villalago ed Anversa.

fonte: Scanno, Guida storico-artistica alla città e dintorni -Carsa Edizioni2001 Pescara

La Festa di San Nicola di Bari a Frattura...

 

Il Parco Nazionale d’Abruzzo

Il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise rappresenta una delle rare zone dell'Europa Occidentale dove, nelle vaste foreste che ammantano i monti o nelle alte praterie rupestri, è ancora possibile imbattersi in animale come l'Orso marsicano, il Camoscio d'Abruzzo, il Lupo, la Lince e l'Aquila reale.

pna_card_02.jpg (78947 byte)

Molte altre specie di mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e pesci rappresentano altrettante rarità tanto da essere inserite nella "Lista Rossa" degli animali d'Italia, o sottoposte a tutela internazionale dalla Direttiva Habitat o dalla Convenzione di Washington (CITES).
E’ opportuno prenotare con un certo anticipo la visita, consultando i Centri altrettanto importante è la Flora del Parco con oltre 2000 specie tra cui rarità assolute come il Giaggiolo della Marsica o la Scarpetta di Venere che trovano nelle radure e negli anfratti del Parco l'ultimo rifugio.
Il successo del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise risiede anche nel fatto di aver saputo coniugare la conservazione dell'ambiente naturale con lo sviluppo socio-economico delle comunità locali.
I numerosi Centri di Visita, le Aree Faunistiche, la rete sentieristica e le altre infrastrutture esistenti per la fruizione del Parco hanno consentito la rivitalizzazione di piccoli centri storici di grande valore.

pna_card_01.jpg (67659 byte)

Carta d'identità                  

Istituzione                             1922 per iniziativa privata, 1923 con legge dello Stato

Autorità responsabile                             Ente Autonomo Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, Ente di diritto pubblico vigilato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio;

Estensione                             50.000 ettari (oltre a 100.000 ettari di area contigua)
E' previsto l'ampliamento del Parco nella zona Campitelli-Lagozzo-Montagna Spaccata;

Regioni interessate                             Abruzzo, Lazio e Molise;

Comuni interessati                              Pescasseroli, Opi, Villetta Barrea, Civitella Alfedena, Barrea, Alfedena (Alto Sangro);
Gioia dei Marsi, Lecce nei Marsi, Villavallelonga (Marsica Fucense);
Bisegna, Ortona dei Marsi (Valle del Giovenco); Scanno (Valle del Sagittario);
Alvito, Campoli Appennino, San Donato Val di Comino, Settefrati, Picinisco,
San Biagio Saracinisco, Pescosolido, Vallerotonda (Val di Comino);
Pizzone, Castel San Vincenzo, Rocchetta a Volturno, Scapoli, Filignano (Mainarde);

Fiumi                             Sangro, Melfa, Giovenco, Volturno;

Laghi                             Barrea,Vivo, Pantaniello, Montagna Spaccata, Castel San Vincenzo, Selva;

Cime principali                             Petroso (2.249 m), Marsicano (2.245 m), Greco (2.285 m), Meta (2.242 m);

Visitatori                             Circa 2 milioni l'anno;

Terreni di proprietà                              400 ettari

Foreste e pascoli in gestione                              20.000 ettari

Riserve integrali                             4.000 ettari

Flora                              2.000 specie di piante superiori

Fauna                             66 specie di mammiferi, 230 di uccelli, 52 di rettili, anfibi e pesci,
5.000 specie di invertebrati.

Dipendenti                             Fissi circa 50, temporanei circa 70.

Volontari                             Circa 2.000 l'anno

Benefici economici alla collettività locale                             Circa 150 milioni di euro di impatto economico annuo nel comprensorio

pna_card_06.jpg (77389 byte)

fonte: sito web PNA http://www.parcoabruzzo.it/

Ulteriori informazioni:

Direzione del Parco (centro visita), Pescasseroli – Tel. 0863-910715

Informazione Accoglienza Turistica, I.A.T. - Scanno – Tel. 0864-74317

cartina_pna_02.jpg (107001 byte)   

alcune mappe del Parco e dei paesi nel PNA

 

 

Le Montagne (verso la SR479 in direzione di Napoli)

Il Comprensorio di Passo Godi (1630mt. slm.)

visita: http://www.scannopassogodi.com

 

Attrazioni Turistiche:

 

Escursioni in Montagna...e altro

a Scanno e dintorni...

 

Una lodevole iniziativa da sostenere:

WWF e Nokia...

 

News: Aprile 2006

Sancita grande alleanza per l'Orso Marsicano

Regione Abruzzo stanzia fondi per Orso Marsicano

 

http://www.ecotur.org/save_marsican_bear.htm

 

Parco Faunistico d'Abruzzo - Castel di Sangro (AQ) - località Brionna

Area turistica attrezzata. Nella stupenda palude di Brionna (90.000 Mq.), preservata nel suo più integro aspetto naturale, è stata costituita un'oasi meravigliosa, nella quale è possibile vedere nella loro più genuina natura: anitre, oche selvatiche, folaghe, tuffetti e tutta la fauna palustre in un ambiente ancora intatto ed unico nel suo genere. Se vuoi trascorrere un'ora a contatto con la palude selvaggia vieni al Parco Faunistico d'Abruzzo di Castel di Sangro.

Il Parco è aperto tutti i giorni dalle ore 8.00 alle 20.00

Info: tel. 0864-843162 - 0864-845222 - cell.337-913711

parco_faunistico_abruzzo_01.jpg (58601 byte)    parco_faunistico_abruzzo_02.jpg (63827 byte)

brochure 

(cliccare per ingrandire)

 

Città di Scanno in Estate...

Escursioni in pullman dal 15 Luglio al 31 Agosto (valido ogni anno)

escursioni_pullman_scanno_2003_01.jpg (74908 byte)    escursioni_pullman_scanno_2003_02.jpg (78661 byte)

brochure 

(cliccare per ingrandire)

 

 

Scanno:Sant'Egidio...risveglio della natura in primavera

 

 

 

 

Provincia de L'Aquila

 

 

 

 

Regione Abruzzo

 

 

 

Lago di Scanno - Bandiera Blu Fee Italia dal 2004 al 2007e 2011 

 

 

Magic Italy - Il magazine

 

 

Tipiche Case Scannesi

 

 

Scanno in primavera

 

 

scanno_stazzo_02.jpg (113858 byte)

Lo Stazzo - ambiente d'altri tempi

 

 

 

L'Orso a Scanno

 

 

 

La Montagna

 

 

 

 

 

Suoni e Colori di Scanno

 

 

• Home •
• Mappa Portale di Scanno •
• Come Arrivare a Scanno •
• Scanno si presenta •
• Scheda di Scanno •
• Cenni Storici su Scanno •
• Monumenti e siti artistici •
• Tradizioni e Cultura •
• Artigianato Locale •
• Prodotti Tipici •
• Dintorni di Scanno •
• Galleria Immagini •
• Cartoline dal passato •
• Suoni e colori di Scanno •
• Scanno: curiosità •
• Attrazioni Turistiche •
• Eventi e Manifestazioni •
• Alberghi e Hotels a Scanno •
• Ristoranti a Scanno •
• Appartamenti in affitto-Lodge •
• Numeri Pubblica Utilità •
• Esercizi Commerciali Scanno •
• Links •
• Notizie e Novità •
• Le Vostre Foto Ricordo •
• Scannesi nel mondo •
• Recensioni di Scanno.org •
• Motori di Ricerca •
• Ricerca Informazioni •
• Commenti •
• Richiesta Informazioni •
• Ringraziamenti •

 

Previsioni Meteo

su Scanno

 

 

 

 

 

Agenzia Regionale Tutela Ambiente

 

 

 

 

 

ARSSA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Osservatorio Regionale

della Montagna Abruzzese

 

 

 

 

Regione Abruzzo per l'Ambiente

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le Chiese di Scanno

 

 

 

I Palazzi di Scanno

 

 

 

Il Costume Muliebre di Scanno

 

 

 

gioielli_g_fronterotta_02.jpg (56785 byte)

Artigianato di Scanno

 

 

 

Archi e Logge di Scanno

 

 

 

Dintorni di Scanno

 

 

 

Mostra di Hilde Lotz Bauer

 

 

 

Attrazioni Turistiche

 

 

 

 

Home / Mappa Portale di Scanno / Come Arrivare a Scanno / Scanno si presenta / Scheda di Scanno / Cenni Storici su Scanno / Monumenti e siti artistici / Tradizioni e Cultura / Artigianato Locale / Prodotti Tipici / Dintorni di Scanno / Galleria Immagini / Cartoline dal passato / Suoni e colori di Scanno / Scanno: curiosità / Attrazioni Turistiche / Eventi e Manifestazioni / Alberghi e Hotels a Scanno / Ristoranti a Scanno / Appartamenti in affitto-Lodge / Numeri Pubblica Utilità / Esercizi Commerciali Scanno / Links / Notizie e Novità / Le Vostre Foto Ricordo / Scannesi nel mondo / Recensioni di Scanno.org / Motori di Ricerca / Ricerca Informazioni / Commenti / Richiesta Informazioni / Ringraziamenti

Welcome to Italy

 

Scanno (AQ) - Abruzzi - Italy

scanno_logo_turistico.jpg (13726 byte)

© 2001-2012  www.scanno.org - All rights reserved - Tutti i diritti sono riservati

Tutti i loghi o i marchi presenti nel sito appartengono ai legittimi proprietari e sono coperti da © copyright

Webmaster:  postmaster@scanno.org

Aggiornato il: 20 gennaio 2012

Il sito è ottimizzato per una visione a 1024 x 768 pixel. E' supportato da tutti i maggiori browser.